A passeggio…

” E’ impossibile vivere senza alcuna forma,

ma forme e maniere domandano ispirazione,

perché senza spirito anche la forma più semplice

o complessa scivola inevitabilmente nella superficialità

e nella confusione.

Come possiamo vivere senza essere dominati

dall’egoismo e dall’arroganza?

Come possiamo apprezzare e mettere in valore

allo stesso tempo i sentimenti privati, individuali

e pubblici e universali? ”

 

Rev. Taiten Fausto Guareschi

 

bridgezen

Annunci

La “Sintassi” e “l’Altra Sintassi”

prefazione dal libro Il lato attivo dell’infinito” 
di Carlos Castaneda

 

SINTASSI

Fissando le sue equazioni un uomo dichiarò che l’universo aveva avuto un inizio. C’era stata un’esplosione, disse. Un’esplosione primordiale e l’universo era nato. E si sta espandendo, aggiunse. Calcolò perfino la durata della sua esistenza: dieci miliardi di rivoluzioni della Terra intorno al sole. L’intero globo applaudì; stabilirono che i suoi calcoli erano scienza.  Nessuno pensò che suggerendo l’idea dell’inizio dell’universo quell’uomo aveva semplicemente rispecchiato la sintassi della sua lingua madre; una sintassi che esige un inizio, come la nascita, e uno sviluppo, come la maturazione, e una fine, come la morte, in qualità di fatti. L’universo è nato e sta invecchiando, ci assicurò l’uomo, e morirà, così come muoiono tutte le cose, come lui stesso morì dopo aver confermato a livello matematico la sintassi della sua lingua madre.

L’ALTRA SINTASSI

L’universo è davvero iniziato? La teoria dell’esplosione primordiale è esatta? Queste non sono domande, anche se possono apparire tali. E’ la sintassi che ha bisogno di un inizio, uno sviluppo e una fine come affermazioni del fatto che solo la sintassi esiste? Questa è la vera domanda. Ci sono altre sintassi. Ce n’è una, per esempio, che richiede che vari livelli di intensità siano accettati come fatti. In questa sintassi niente inizia e niente finisce; di conseguenza, la nascita non è un evento chiaro e ben definito, ma uno specifico tipo di intensità, così come lo sono la maturità e la morte. Esaminando le sue equazioni, un uomo di tale sintassi scopre di aver calcolato una varietà sufficiente di livelli di intensità per poter affermare con certezza che l’universo non è mai iniziato e non finirà mai, ma che è passato, sta passando e passerà attraverso infinite fluttuazioni di intensità. Quell’uomo potrebbe giungere alla conclusione che l’universo stesso è il carro dell’intensità e che ci si può salire a bordo per viaggiare attraverso cambiamenti senza fine. Egli trarrà tale conclusione, e molte altre, senza magari rendersi conto che sta semplicemente confermando la sintassi della sua lingua madre.

Il_Lato_Attivo_dell'Infinito

ECHOES

In alto l’albatro sta immobile sospeso nell’aria,
e giù nel profondo dei flutti
in labirinti di caverne coralline
l’eco di un tempo remoto giunge
tremante attraverso le sabbie,
ed ogni cosa è verde sotto il sole;

e nessuno ci mostra alla terra,
e nessuno sa i dove o i perché
ma qualcosa è all’erta, qualcosa si muove
e comincia a salire verso la luce

Stranieri passano in strada
per caso due sguardi diversi si incontrano,
ed io sono te, e ciò che vedo sono io,
e ti prenderò per mano per guidarti nella terra,
ed aiutami a capire meglio che posso

e nessuno ci chiama a vedere l’alba,
e nessuno ci fa abbassare gli occhi,
e nessuno parla, nessuno cerca,
nessuno vola intorno al sole

Serena, ogni giorno ti mostri
ai miei occhi che si destano,
m’inviti, guardandomi, ad alzarmi,
e dal muro, attraverso la finestra
arrivano ondeggiando su ali di raggi di sole
un milione di ambasciatori splendenti del mattino

e nessuno mi canta ninne nanne
e nessuno mi fa chiudere gli occhi
così spalanco le finestre
e nuoto fino a te, attraverso il cielo

Questa è una prova

“… esiste un libro, chiamato La storia di un Tempio vivente, che tratta del corpo in modo spirituale e rappresenta un ammirabile ausilio per ottenere una più alta concezione del corpo umano.”

Max Heindel

“La salute è semplicemente musica della natura. La nota perfetta di un diapason. Un coro di eterna felicità. La perfetta armonia della vita con la legge.”

Mary H. Rossiter

Troverai il tuo Tesoro nel Silenzio